Progetto Culturale - Nel Cantiere
Appuntamenti dal
Centro di spiritualità Papa Luciani
A Belluno il 17 e 23 marzo


Due le prossime iniziative messe in cantiere dal centro Papa Luciani della diocesi di Belluno- Feltre.
 
Domenica 17 marzo alle ore 18.00 incontro con Mons. Bruno Maggioni (docente di Introduzione alla teologia all‘Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano), per la presentazione del libro “Il volto nuovo di Dio. Detti e gesti di Gesù” (ed. Lindau).
“Mi è sempre piaciuta una figura che nei presepi di una volta non mancava mai. Era la figura di un piccolo uomo con la mano alla fronte a modo di visiera, che guarda meravigliato la grotta dove è deposto il Bambino. Mi pare che questa sia la figura del vero cristiano: tutto incantato, quasi immobile, di fronte allo spettacolo di un Dio che si fa bambino per rivelare la profondità del suo essere uomo e, al tempo stesso, l’imprevedibile novità del suo essere divino”.
Le parole di Bruno Maggioni sono la più efficace introduzione a questo piccolo-grande libro, che restituisce, con freschezza e semplicità, la novità del messaggio cristiano. In Gesù - nelle sue parole, nei suoi gesti - si rivela un volto di Dio sorprendentemente moderno e universale, capace di provocare e coinvolgere anche l’osservatore più distaccato e lontano.
 
Sabato 23 marzo 2013 - ore 20.30 Incontro con Mariafrancesca Garritano (Corpo di ballo del Teatro alla Scala) e il prof. Tiziano Izzo (insegnante di religione della Diocesi di Milano)per la presentazione dei libri “La verità, vi prego, sulla danza!” e “Hai mutato il mio lamento in danza. Per una coreografia della croce”.
 
 Due volumi rivolti a tutti coloro che, non essendo addetti ai lavori, percepiscono il mondo dell’arte attraverso il proprio intimo sentire e che si stupiscono quando scoprono che non sempre le cose sono come sembrano.
 
Č rivolto a coloro che avranno voglia di partecipare alla mia riflessione e che, senza attendersi grandi rivelazioni o insegnamenti, scopriranno che un libro sulla danza puņ essere diverso da ciņ che ci si aspetta. “Hai mutato il mio lamento in danza. Per una coreografia della croce” costruire una Via Crucis partendo dall’esperienza quotidiana di chi, danzando, accetta di trasformare il proprio corpo in uno strumento capace di comunicare emozioni profonde


Ultimo aggiornamento di questa pagina: 18-MAR-13
 

Chiesa Cattolica Italiana - Copyright @2005 - Strumenti Software a cura di Seed